Maria De Filippi, il dramma folgorante della conduttrice: “passato in terapia intensiva”

Un vero e proprio dramma ha devastato la vita di Maria De Filippi, che a distanza di anni non ha ancora superato il dolore

Una delle conduttrici più apprezzate e, soprattutto, seguite del palinsesto televisivo italiano, ha sofferto molto a causa di una tragedia che si è abbattuta sulla sua vita. Il dramma risale a molti anni fa, tuttavia il ricordo di quel terribile periodo non accenna a scomparire dalla mente di Maria.

 

Maria De Filippi (Instagram)

La sua carriera è andata avanti, così come la sua vita privata, ma certi eventi sono in grado di segnare per sempre l’esistenza di una persona. Da grande professionista qual è, la De Filippi non ha mai fatto trasparire davanti alle telecamere le sue sofferenze, piuttosto ha dato tutta sé stessa nel lavoro che svolge con passione e dedizione.

La presentatrice di “Amici” e di “Uomini e Donne” non ha mai amato parlare della sua sfera personale, ma in quei pochi casi in cui lo ha fatto non ha detto di certo cose banali, piuttosto ha messo in evidenza alcuni aspetti del suo passato, sconosciuti alla maggior parte della gente.

Leggi qui -> Maria De Filippi, prima della tv voleva fare altro: il suo “fallimento” | Ecco di cosa si tratta

Leggi qui -> Maria De Filippi rivela il retroscena su Maurizio Costanzo: “Mi è preso un colpo” | Guerra tra i due?

Un periodo durissimo per Maria De Filippi

Davanti ai microfoni di “Domenica In”, in presenza della sua collega ed amica Mara Venier, la moglie di Maurizio Costanzo ha deciso di aprire il suo cuore attraverso un racconto drammatico riguardante la tragica scomparsa di suo padre, avvenuta quando lei era ancora una ragazza di appena ventotto anni.

Trattenendo a stento la commozione, la De Filippi ha dichiarato: “A mio padre fu diagnosticato un tumore al pancreas. È stato operato e poi per alcune complicazioni è passato in terapia intensiva. Lì è stato per un anno e mezzo”.

Maria De Filippi (Instagram)

Le difficoltà incontrate in quei momenti sono ricadute anche su lei e su suo fratello: “Non è facile… Per un anno e mezzo siamo andati avanti così, io andavo a trovare mio padre, mentre mio fratello restava nel parcheggio perché aveva paura degli ospedali. Questa cosa ci ha devastato”.

Al termine della chiacchierata con la zia Mara, la cinquantanovenne milanese ha confessato che un dolore così grande non può svanire per tutta la vita. Tuttavia, grazie alla sua grande forza di volontà ed alla sua determinazione, Maria con il passare del tempo ha imparato a conviverci.

Gestione cookie