Gerry Scotti, l’estenuante lotta contro il tumore: “C’erano i medici…”

Ancora una volta Gerry Scotti ha mostrato il suo immenso cuore, impegnandosi in un’importante battaglia a favore della lotta contro il cancro

Sono diversi i motivi per cui lo zio Gerry è così ben voluto dai tanti telespettatori che ogni giorno guardano le sue trasmissioni. Il primo è sicuramente la bravura con la quale riesce a fare intrattenimento, ampiamente dimostrata durante i quasi quaranta anni in cui ha sempre lavorato per le reti Mediaset.

 

Gerry Scotti (Instagram)

A partire dal suo esordio nel 1983 infatti, arrivato nel programma di genere musicale “Deejay Television”, lo showman è rimasto legato all’emittente del Biscione. Un’altra ragione per cui viene molto apprezzato invece, è senz’altro la sua simpatia, messa in luce per l’ennesima volta anche durante un episodio accaduto proprio nelle ultime ore.

Il conduttore di Miradolo Terme infatti, è entrato a sorpresa nello studio radiofonico in cui Nicola Savino e Linus stavano presentando la loro trasmissione. Con la sua ‘invasione’, Gerry si è inserito nell’intervista che stava andando in onda con Diego Abatantuono e Frank Matano. I due attori stavano presentando l’uscita del loro film, “Una notte da dottore”, quando Scotti ha fatto la sua comparsa, alzando ulteriormente il livello di ironia della conversazione.

Leggi qui -> Gerry Scotti nella sua casa di Roma vive con un altro uomo: ecco di chi si tratta

Leggi qui -> Gerry Scotti fa l’annuncio che tutti aspettavano: finalmente ha deciso

L’ammirevole impegno di Gerry Scotti

Nonostante quanto affermato in precedenza, probabilmente la dote più grande di Gerry è proprio la sua bontà d’animo. L’ennesimo gesto importante lo ha compiuto recentemente, quando si è schierato in prima linea nella battaglia contro il cancro.

Come possiamo vedere da un post da lui pubblicato sul suo profilo Instagram, lo showman ha aderito al Festival della prevenzione senologica di Humanitas “Sorrisi in Rosa”. Accanto allo scatto in cui è immortalato insieme ad una folta schiera di donne, il sessantacinquenne ha inserito una lunga didascalia.

Gerry Scotti (Instagram)

“Sorrisi in Rosa vuole innanzitutto ricordare l’importanza della prevenzione, ma anche che di tumore al seno si guarisce”, le importanti parole di Scotti, alle quali hanno fatto seguito le sue congratulazioni nei confronti dell’impegno collettivo: “Ieri c’erano i medici delle Breast Unit di tutti gli ospedali Humanitas e tante voci di amiche della prevenzione e della Ricerca”.

Prendendo parte a questa bellissima iniziativa, il presentatore ha voluto anche lanciare l’ennesimo appello rivolto alla prevenzione, che al giorno d’oggi è più che mai fondamentale, in considerazione dei grandi passi avanti che la medicina ha compiuto per merito della ricerca.