Massimo Ranieri, il devastante racconto dell’artista: “… è finita”

Il celebre cantante italiano ha aperto il suo cuore a trecentosessanta gradi durante il corso di un’intervista rilasciata di recente

Il suo nome è uno di quelli ben impressi nella storia della musica nostrana, grazie alla sua immensa vena artistica con cui ha inciso capolavori del calibro di “Perdere l’amore”, “Rose rosse”, “Erba di casa mia” e tantissimi altri ancora.

 

Massimo Ranieri (Instagram)

I trentuno album fin qui pubblicati gli hanno permesso di vendere oltre quattordici milioni di dischi, una cifra pazzesca che lo consolida nell’élite dell’industria discografica nazionale. Nel corso della sua carriera ha vinto per due volte “Canzonissima”, rispettivamente nel 1970 e nel 1972.

Nel 1988 invece, Massimo si è aggiudicato quella che è stata la trentottesima edizione del Festival di Sanremo. In quell’occasione si è laureato campione proprio per merito del famoso singolo che abbiamo citato in precedenza, “Perdere l’amore”. Alle sue spalle si sono piazzati in ordine Toto Cutugno e Luca Barbarossa.

Leggi qui -> Carlo Conti tra lavoro e privato. Le confessioni lasciano a bocca aperta

Leggi qui -> Pier Silvio Berlusconi, non c’è stata solo Silvia Toffanin: ecco chi è la prima moglie e la madre di sua figlia

Massimo Ranieri si racconta

A distanza di un po’ di tempo dalla sua ultima intervista, Ranieri è tornato a parlare di sé insieme a Silvia Toffanin, conduttrice del seguitissimo talk show targato Mediaset “Verissimo”.

Per prima cosa ha ricordato che il prossimo 23 di novembre uscirà l’attesissima autobiografia dell’artista, intitolata “Tutti i sogni ancora in volo”. Successivamente Massimo si è addentrato nei meandri della sua vita privata, concentrandosi soprattutto sulla mancata presenza stabile di una donna: “Ho sofferto, forse ho fatto soffrire e di questo mi duole molto. Io vivo e canto l’amore, per me è fondamentale. Mi hanno sempre mollato loro, forse perché noi uomini siamo un po’ vigliacchetti, non abbiamo il coraggio di dire che è finita”.

Massimo Ranieri (Instagram)

Davanti agli occhi di un’attentissima Silvia, lo storico cantante che a maggio ha compiuto il suo settantesimo compleanno ha proseguito aprendo il suo cuore come non aveva mai fatto in precedenza, concludendo il suo discorso con un’amara confessione: “Non sono mai arrivato vicino al matrimonio. In me c’è un Giovanni che è rimasto bambino, ha bisogno di coccole, amore. Io sono sposato con il lavoro. I miei ammiratori mi hanno subissato di affetto e amore. Poi, però, la cosa terribile è che quando torni in albergo sei solo. Mi manca una persona con cui condividere qualsiasi cosa”.