Giancarlo Magalli non ce l’ha fatta: pessime notizie per il presentatore

Per il noto conduttore non sono arrivate delle belle notizie, motivo per cui non può ritenersi soddisfatto. Vediamo qualche dettaglio in più

Per molti anni Giancarlo è stato alla guida di diverse trasmissioni targate Rai in onda nella fascia mattutina, come ad esempio “I fatti vostri”, “Mezzogiorno in famiglia” e “Piazza grande”. Adesso invece, da non molto tempo gli è stata affidata la conduzione di un format che viene trasmesso nel primo pomeriggio.

 

Giancarlo Magalli (Instagram)

Il nome del programma presentato attualmente da Magalli è “Una parola di troppo”, una sorta di game show a cui partecipano tre coppie che si sfidano nel corso delle sette prove previste dal regolamento del gioco, fino a quando vengono decretati i due vincitori.

Nonostante la sua immensa abilità come conduttore, la suddetta trasmissione sta incontrando molte difficoltà, in particolar modo dal punto di vista dello share televisivo. Come dichiarato anche dallo showman però, la responsabilità degli scarsi indici di ascolto non sarebbe da imputare a lui, bensì ad una serie di fattori che ha descritto durante una recente intervista.

Leggi qui -> Maria De Filippi rivela il retroscena su Maurizio Costanzo: “Mi è preso un colpo” | Guerra tra i due?

Leggi qui -> Albano Carrisi e la donna che ama prendono strade diverse: nessuno se lo sarebbe aspettato

Ecco il duro sfogo di Giancarlo Magalli

Prendendo in esame i dati registrati mercoledì scorso ad esempio, riportati anche dal sito Davidemaggio.it, “Una parola di troppo” ha catturato l’attenzione di poco più di trecentomila persone, con una percentuale che si attesta sul 2.7%.

Sulle pagine di “Panorama”, Giancarlo ha parlato proprio del tema legato allo share: “Di solito dire ‘non temiamo gli ascolti’ è un alibi orrendo: chiunque fa tv li teme. La verità è che sappiamo quanta gente c’è davanti alla tv a quell’ora e in quella fascia su Rai 2 più del 2 e 3 % di share non si fa. Già fare il 4 o il 5% sarà una vittoria”.

Giancarlo Magalli (Instagram)

Con queste parole il conduttore ha spiegato che la colpa è soprattutto dell’orario in cui va in onda la sua trasmissione, vale a dire in un momento della giornata in cui c’è poca gente davanti al piccolo schermo.

Stando alla sua constatazione tuttavia, sembra che la media che sta facendo registrare fino a questo momento il game show targato Rai non sia completamente da buttare. Ciò nonostante siamo certi che con la sua grande professionalità sarà in grado di migliorare sensibilmente una percentuale di share che per ora non sta regalando le soddisfazioni sperate.