MUSIC

Published on Agosto 20th, 2013 | by admin

Musica… ne parliamo con Antele Prox

Musica, una parola antica dai mille significati e dalle tante espressioni; la musica è una vera armonia di suoni che inducono forti emozioni. La musica e suoi artisti, cambiano e si adattano in base alle esigenze del momento, ma come è cambiata la musica in questi anni e quali generi sono quelli più ascoltati? Lo abbiamo domandato a un produttore emergente: Antele Prox.

Ciao Antele, che genere produci e cosa significa per te la parola “musica”?

Da circa qualche anno, dalla produzione hobby sono passato alla produzione da professione con piu’ di cinque Ep pubblicati con la LAD Publishing & Records nei vari siti musicali.

Il genere che produco “EDM” Electronic Dance Music con le sue varie forme – House,Tech-house,French-house,Progressive,Electro e Trance.

Per me la parola Musica e’ un’insieme d’Arte e la scienza dell’organizzazione dei suoni nel corso del tempo e nello spazio. Si tratta di arte in quanto complesso di norme pratiche e determinati effetti sonori, che riescono ad esprimere l’interiorita’ dell’ individuo che la produce e per chi l’ascolta, si tratta di scienza in quanto studio della struttura della evoluzione della struttura musicale.

Antele, negli ultimi anni abbiamo vissuto una vera e propria rivoluzione, si è passati dal cd in auto ad itunes nell’iphone, qual è la tua opinione?

La musica del nuovo secolo è caratterizzata da una rivoluzione, quella digitale, da un’affermazione, quella di Internet e dell’MP3, e da un declino, quello del supporto fisico tradizionale.  

E questa rivoluzione, quest’affermazione e questo declino hanno finito per cambiare profondamente lo scenario conosciuto, la percezione della musica e del mercato musicale, nonché la produzione e la creatività. Basta girare per strada per rendersi conto che gli adolescenti, ma anche i signori in giacca e cravatta, le ragazze alla moda e le signore che fanno jogging hanno le cuffie alle orecchie e il loro iPod in tasca, ascoltano la musica che vogliono e non sanno più che farsene dei vecchi walk­man o dei lettori CD.

Loading...

In Italia siamo solo all’inizio, ma la rivoluzione della musica digitale è inarrestabile e sta pian piano coinvolgendo tutti.

I generi e le mode cambiano con i tempi, quali pensi che siano le tendenze attuali e future?

La tendenza  non  vuole  essere  un’etichetta,  non  vuole  perseguire  l’obbiettivo  di classificare i compositori per  fare ordine. La tendenza è la linea di pensiero che il compositore,  nei  suoi  scritti,  vuole  far  intendere. Le tendenze  mutano,  le  idee  possono  evolvere,  ecco  perché  alcuni compositori  rientrano a far parte,  nell’arco  della propria   vita,  di diverse tendenze.

Analizzando le strutture della musica, cercando di individuare le varie tendenze, è  impossibile  non  imbattersi  nelle  relazioni  che  le  legano,  alle  ideologie  e alle strutture sociali proprie di ogni epoca, è presente  l’idea  che  vi sia un legame  tra la musica e la società. 

Tale  legame  però  non  è  diretto,  è  mediato.  “La  musica,  nella  sua storia tende ad uno sviluppo autonomo delle  forme e delle strutture linguistiche.

Per Future tendenze, percio’ tutto si basa sulla societa’che si vive, non si puo’ definire con dato preciso. 

Per finire vorrei rivolgere la domanda musica e vita, cosa trasmette?

La musica nella vita e in base a come si vive quel determinato momento d’ascolto con tante varie emozioni o solo per un semplice relax e dunque soggettiva per ognuno di noi.

Ringrazio Antele Prox per il tuo tempo dedicatoci, per chi volesse sapere di più su Antele Prox può andare sulla sua FanPage o ascoltarlo direttamente su SoundCloud.

Tags: , ,


About the Author

admin

Fondatore e Webmaster di CheSuccede.it , partecipa pure lui con i suoi articoli.



Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!