RAGAZZO VENTENNE MUORE IN ASCENSORE. UNO SCOPPIO E POI LA FINE




E’ morto a vent’anni in ascensore che ha preso fuoco improvvisamente. La polizia ha evacuato il palazzo. La tragedia si è consumata in pochi minuti.  

monopattino
Monopattino (pixabay)

Un ragazzo di vent’anni è morto in Singapore per lo scoppio del suo monopattino. Il giovane stava salendo diversi piani dentro l’elevatore di un palazzo quando, per cause ancora da accertare, il monopattino ha preso fuoco.

Inutili i soccorsi, il mezzo a due ruote è esploso in pochi minuti e per il giovane non c’è stato scampo.

UNA MORTE ASSURDA PER UN RAGAZZO DEL SINGAPORE

La notizia è stata diramata su Facebook dal Singapore Civil Defence Force qualche giorno fa. Il ventenne stava utilizzando l’ascensore dove al suo interno si era posizionato con il suo monopattino elettrico, secondo una prima ricostruzione, il mezzo a due ruote avrebbe preso fuoco e sarebbe esploso in pochissimi secondi a causa di un malfunzionamento elettrico.

Alcune persone residenti nel palazzo hanno detto alla polizia di aver visto il ragazzo uscire dall’ascensore completamente avvolto dalle fiamme, questi avrebbero cercato di aiutarlo spegnendo il fuoco ma non c’è stato nulla da fare.

Le ustioni erano troppo gravi e il ragazzo è morto tra atroci sofferenze.

-> LEGGI ANCHE MICHELE MERLO NON CE L’HA FATTA, E’ MORTO A SOLI 28 ANNI

-> LEGGI ANCHE HARRY E MEGHAN: È NATA LA SECONDOGENITA. PORTA IL NOME DI LADY D

Il rogo è stato così importante che la polizia ha dovuto evacuare il palazzo per scongiurare il peggio, 90 persone in tutto sono fuggite riversandosi in strada. Le immagini dell’ascensore e del monopattino, o meglio di quello che ne resta, sono agghiaccianti.

L’esplosione è stata violentissima ed il boato si è sentito per tutto il palazzo, mentre il monopattino si incendiava ed esplodeva, sono passati veramente pochi secondi, il ragazzo di vent’anni era all’interno dell’ascensore e non ha avuto nessuna via di scampo.

->LEGGI ANCHE MEGHAN MARKLE: ERA IL SUO DESTINO DA 160 ANNI. LA SCOPERTA INCREDIBILE

Non ci sono parole per descrivere una fatalità simile, per il ventenne non c’è stato scampo, le ferite e le ustioni riportate erano troppo importanti per permettergli di sopravvivere dopo l’accaduto.

 




POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LE PIU' LETTE

NOTIZIE DA NON PERDERE