Flavio Briatore, la dichiarazione sulla scoperta del cancro maligno: “Se non avessi fatto…”

Flavio Briatore ha svelato alcuni dettagli riguardanti la scoperta del cancro maligno da cui è stato colpito. Ecco cosa ha detto

Il noto imprenditore piemontese è tornato a parlare proprio in queste ore e lo ha fatto in merito alla pandemia di Covid 19, la quale tiene il mondo sotto scacco da ormai quasi due anni. Per un proprietario di molti locali come lui non è stato facile fronteggiare l’emergenza, come dimostrato dalle ingenti perdite in termini economici che la comparsa del virus ha provocato.

 

Flavio Briatore (Instagram)

Secondo il parere di Flavio è inutile imporre il limite di accesso alle discoteche, in quanto ha spiegato che sarebbe più giusto fare entrare liberamente tutti coloro che sono in possesso del green pass. Oltre a questo ha aggiunto alcune considerazioni personali, evidenziando ad esempio la folla che si crea quotidianamente sui mezzi pubblici oppure quella che si è formata a seguito dei festeggiamenti per la vittoria degli europei di calcio da parte della Nazionale azzurra.

Leggi qui -> Flavio Briatore, la Corte decide per il megayacht. All’asta: “Costa troppo allo Stato”

Guarda qui -> Antonella Elia, il pesante tumore che l’ha colpita: “Una bomba che ti può esplodere da un momento all’altro”

Leggi qui -> Flavio Briatore: paura per il ricovero in Azerbaijan. Le sue condizioni

Flavio Briatore e la scoperta del cancro maligno

L’ultimo anno per Briatore è stato caratterizzato da una serie di problematiche, a partire da quella inerente al Covid di cui abbiamo appena parlato, fino ad arrivare ad alcuni problemi di natura fisica che ha incontrato qualche mese fa.

Durante il Gran Premio di Formula 1 sul circuito di Baku infatti, l’ex marito di Elisabetta Gregoraci ha accusato un malore che ha costretto i medici ad intervenire in fretta. Per fortuna, dopo essersi sottoposto ad accurati esami clinici, Briatore è stato dimesso senza riscontrare gravi conseguenze.

Flavio Briatore (Instagram)

In passato invece, il settantunenne di Verzuolo ha sofferto a causa di un male bruttissimo, ossia un tumore al rene sinistro. Qualche tempo dopo ne ha parlato sulle pagine de “Il Corriere della Sera”, dove ha confessato di aver provato un enorme spavento.

“Ci sentiamo immortali, invece dovremmo ringraziare Dio ogni mattina soltanto perché ci facciamo la barba. Pensi che forse tutto quello che hai costruito serve fino a un certo punto. Magari è inutile”, ha esordito l’ex patron della scuderia Benetton prima di concludere il suo racconto: “Avevo un cancro maligno al rene sinistro, se non avessi fatto un controllo, tra sei mesi me la sarei vista brutta”.