“Mi sono pentito” la triste rivelazione di Adriano Celentano

Adriano Celentano, nel corso di un’intervista, ha confessato di essersi pentito di una cosa in particolare. Scopriamo di che si tratta

Celentano è senza dubbio uno dei cantanti e personaggi televisivi maggiormente apprezzati da parte del pubblico nostrano, il quale ha riconosciuto in lui un artista di immenso talento, come dimostrato non soltanto nella musica ma anche in diversi altri ambiti in cui si è cimentato nel corso della sua brillante carriera.

 

Adriano Celentano (Instagram)

La sua vita, tuttavia, non si è concentrata esclusivamente sul lavoro, ma anche sull’amore che ha riversato nei confronti della sua famiglia. Nella prima metà degli anni sessanta è convolato a nozze con quella che ancora oggi è sua moglie, Claudia Mori, altra cantante di successo con la quale ha collaborato anche in diversi dei suoi celebri brani.

Dalla loro unione sono venuti al mondo tre figli, Rosita, Rosalinda e l’unico maschio che si chiama Giacomo. Tutti loro, insieme alla madre, lavorano nella casa discografica di famiglia, la “Clan Celentano srl”.

Leggi qui -> Adriano Celentano, il tumore che l’ha fatto vacillare: la dura prova del cantante

Guarda qui -> Barbara D’Urso, era il 2018, la corsa al pronto soccorso: retroscena mai rivelato

Leggi qui -> Maria De Filippi rivela il retroscena su Maurizio Costanzo: “Mi è preso un colpo” | Guerra tra i due?

La confessione inaspettata di Adriano Celentano

Dopo la grande carriera di cui si è reso protagonista, il “Molleggiato” ha deciso di allentare la corda, dedicandosi prevalentemente alla sua vita privata e ad altri hobby che in precedenza non ha mai avuto il tempo per praticarli.

Durante un’intervista risalente a qualche tempo fa, è stato lo stesso Celentano ad ammettere che la sua attività professionale è da considerarsi ormai terminata: “Sono circa vent’anni che dico di essere nella fase discendente e penso all’altra vita. Da questa vita non mi aspetto altro, per l’altra ho dei progetti”.

Adriano Celentano (Instagram)

A seguito di queste sue esternazioni però, Adriano ha rivelato di avere un grande rimpianto: “Mi sono pentito di non aver studiato quando potevo. Adesso mi piace studiare, una volta no. Magari adesso sarei un uomo diverso, con la cravatta. Mai mi sarei sognato di cantare, pensavo di fare l’orologiaio tutta la vita”.

Alla fine della stessa intervista invece, l’artista lombardo ha aperto un discorso dal contenuto profondo legato alla felicità. Stando alle sue parole, per ottenerla c’è bisogno prima del sacrificio e dalla costanza nel duro lavoro, in quanto la felicità non si trova così per caso.